Home / Psicologia / Mente e Cibo / Abbuffate: 4 Passi per Eliminare il Pensiero “Tutto o Niente”

Abbuffate: 4 Passi per Eliminare il Pensiero “Tutto o Niente”

Il concetto più diffuso tra le ragazze che hanno problemi con le abbuffate è il pensiero del tutto o niente, che può influenzare negativamente gli sforzi di perdita di peso.

In questo articolo ti aiuterò a capire il collegamento tra le difficoltà di perdita di peso e questa struttura mentale dannosa e controproducente, inoltre ti indicherò l’iter che devi seguire per perdere peso ed evitare questi atteggiamenti pericolosi.

Abbuffate – Fase 1
Il primo passo è quello di praticare consapevolmente il controllo delle porzioni, inoltre devi capire quali sono le situazioni potenzialmente pericolose che ti generano questo comportamento per evitare di mangiare in maniera emotiva.

Se guardi i tuoi sforzi di perdita di peso, come qualcosa che stai facendo solo per adesso, sicuramente tutto ti sembrerà più semplice e fattibile. Devi capire che non sarà una dieta eterna! Diete Dimagranti Drastiche

Ma se provi a fare troppo, se pretendi di ottenere tutto troppo in fretta, metti in seria difficoltà il tuo corpo che attuerà un meccanismo di difesa che ti spinge a mangiare in maniera forsennata. Piccoli, cambiamenti graduali sono ciò che funziona davvero!

Abbuffate – Fase 2
Limitando fortemente l’assunzione di alimenti o tagliando completamente i tuoi cibi preferiti, faciliterai la strada ad un abbuffata. Gli Effetti Negativi della Dieta: Mangio anche se Non ho Fame

La sensazione di perenne privazione alimentare
, non solo rende altissimo, il rischio di mangiare in maniera compulsiva, ma rende la tua vita assolutamente infelice e triste.

La tentazione diventa molto meno potente quando sai che è solamente momentanea, concediti pure una piccola porzione di qualcosa di cattivo che ami veramente tanto, invece di ripetere a te stessa che è off-limits per sempre.

Anche se questo può essere  in un primo momento scoraggiante, devi abituarti a soddisfare il tuoi desiderio in piccole porzioni ed imparare ad accettare il fatto che non possiamo decidere di eliminare gli alimenti che il nostro cervello non approva come cibi light, senza che il fisico né risenta.

Abbuffate – Fase 3
La terza fase consiste nel perdonare te stessa.

Questa mattina il pacco dei biscotti era talmente invitante… che ti sei concessa una decina di biscotti per colazione, anche se, in base alle calorie di una colazione standard, ne avresti dovuti mangiare solo 3 o 4 al massimo! Beh allora? Questo non significa che è tempo di andare fuori dai binari per il resto della giornata, solo perché questa mattina ti sei mangiata 6 biscotti in più? Non è possibile lo capisci? Che cos’è Mangiare Emotivo

Questo è il pensiero malevolo del bianco o del nero, del tutto o niente che devi eliminare! Esso può rendere la tua perdita di peso uno sforzo molto più difficile con il rischio di non perdere affatto peso. Non commettere più questo errore, è lo sbaglio peggiore che puoi fare!

Trova una via di mezzo: da qualche parte tra una dieta troppo rigida ed un atteggiamento ossessivo mirato al mangiare tutto quello che vuoi, c’è un punto in cui puoi essere felice e sana. Abbuffate Incontrollate: Le Strategie Vincenti

Abbuffate – Fase 4
Premiati per le piccole sfide di superare. Riconoscendo i tuoi successi, non importa quanto insignificanti sembrino, perché premiandoti rimarrai motivata ​​per tutta la perdita di peso e sarai soddisfatta di avercela fatta.

Il fast food senza paranoie sarà la tua vittoria! Mangiare fuori due volte alla settimana è una cosa nuova che non avevi più fatto da anni e che adesso ti appartiene… è il tuo trionfo!

C’è un vecchio detto che dice:

Non importa quanto in basso sei andata sul percorso sbagliato, non è mai troppo tardi per tornare indietro.

…e questo è vero in ogni aspetto della vita.

Continua a leggere…
Mangiatore Compulsivo: Vediamo se lo sei Anche Tu
Donne e Diete: Voler Essere Troppo Magra
Diete dimagranti e voglia di cedere al controllo…
Come smettere di mangiare troppo

Tutte le informazioni mediche pubblicate in questo sito sono da considerarsi come esclusive indicazioni sommarie. Non rappresentano nessuna indicazione medica. Per informazioni più specifiche deve essere chiesto un consulto medico appropriato.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.